Il suo vero nome è Mattia Nalin, vive a Goro e nella vita civile fa il pescatore. Appassionato sin dall’ infanzia dell’ esercito romano all’età di 16 anni ha conosciuto la Legio I Italica che è diventata come una seconda famiglia. E’ per lui motivo di orgoglio, marciare e combattere sotto il vessilo della I Italica e stringersi in centuria con dei veri “fratres”. Semper Fidelis!